Home » Manifestazioni

Manifestazioni

FESTA DELLA MADONNA DELLA SERTA

FESTA DELLA MADONNA DELLA SERTA - Gruppo Amici Monteviasco

Per il 2017 l'appuntamento è per DOMENICA 28 MAGGIO

 
Al termine della gradinata che sale dal fondovalle di Piero sorge il suggestivo SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA SERTA, meta di pellegrinaggio fin dal secolo scorso e che per tradizione lsi festeggia sempre l'ultima domenica di maggio, durante una delle manifestazioni a cui i montini sono più legati.

Il programma della giornata prevede, oltre alle celebrazioni religiose al mattino (Santa Messa alle ore 11.00 con l’accompagnamento del Coro di Curiglia), il tradizionale incanto dei canestri nel pomeriggio con la partecipazione del Corpo Musicale di Curiglia, che intratterrà i partecipanti, i quali avranno a disposizione per tutto il giorno uno STAND GASTRONOMICO curato dal G.A.M. a base di polenta, brasato e prodotti locali.


UN PO' DI STORIA..
.

Vuole la tradizione che nel 1712 due fratelli della Famiglia RANZONI fossero in lite per il possesso di alcuni castagni che si trovano in località Serta.

 

Un bel giorno vengono alle mani e uno di essi colpisce l'altro al piede con un falcetto, procurandogli una ferita profonda, che si infetta. Si prospetta la minaccia dell'amputazione.
Il malato, allora, fa voto alla Madonna di erigere in suo onore - se gli avesse concesso la guarigione - una piccola cappella, proprio là dove era scoppiato il litigio.
Il piede guarisce e Giovanni Ranzoni fa innalzare un tabernacolo con affrescata l'immagine della Madonna del Rosario che regge Gesù Bambino.   
La cappelletta diviene meta di pellegrinaggi.

Verso il 1790 Luigi Morandi, paralitico dalla nascita, addormentatosi lì vicino, vede in sogno la Madonna staccarsi dal muro e avvicinarglisi. Spaventato, si alza e comincia a correre verso il paese. Tutti lo guardano stupiti, vedendolo senza stampelle: solo allora il ragazzo si accorge di essere guarito.
La tradizione orale ne ha tramandato il ricordo insieme a quello del piccolo Maurizio Ranzoni che, travolto da una slavina, si sentì sollevato da forti braccia e fu così salvato. I due quadri che si trovano oggi all'interno della Chiesa raffigurano i due miracoli.
Gli anni passano e la fede nella Madonna della Serta rimane sempre viva.

Nel 1890 la popolazione vuole che la sua Madonna abbia una cornice più degna: si costruisce così un edificio a pianta ottagonale con cupola in zinco e ampie finestre. E nel 1933 ancora una volta il Santuario viene rifatto a croce greca su progetto del Prevosto e con la partecipazione di tutta la popolazione, persino dei bambini.
Nel 1945 il Cardinale Schüster sceglie il Santuario come sede per il Giubileo Mariano di ringraziamento per gli scampati pericoli della guerra.

Questa Madonna è nel cuore di molti Montini e la loro devozione è profonda.
Basta entrare nella Chiesa e dare un'occhiata ai moltissimi ex-voto appesi alle pareti, testimonianza delle molte preghiere esaudite.

 

LA TRA BOSCHI E VALLI D'OR FINO AL 2014

LA TRA BOSCHI E VALLI D'OR FINO AL 2014 - Gruppo Amici Monteviasco

Camminata non competitiva a passo libero da Ponte di Piero a Monteviasco (VA) di km 12, valida per i timbri I.V.V. e di km 3 (scalinata) valida per i timbri I.V.V. per sola presenza per i concorsi F.I.A.S.P. Piede Alato e “La mia Provincia”.

TROFEO MONICA MERAVIGLIA - RINO LAMPUGNANI (a.m.)
TROFEO ORAZIO MATEROSSI (a.m.)
TROFEO EDOARDO PIANA (a.m.)


La camminata si snoda su un percorso in mezzo al verde, dove il silenzio è turbato solo dallo scrosciare dell'acqua dei ruscelli o dai passi dei camminatori,
Notevoli sono gli scorci panoramici che spaziano nella valle sottostante, punteggiata dai pittoreschi paesini che sembrano appesi alla roccia sino al Lago Maggiore, e più in là, sino alla sagoma del massiccio del Rosa.

Sono previsti DUE PERCORSI, entrambi con partenza dalla località Ponte di Piero ed entrambi con arrivo a Monteviasco.
Il PRIMO, di 12 Km di lunghezza, attraversa tutta la valle passando per Curiglia, Viasco, la Casa della Forestale, il Rio Viaschina, l'Alpe Cortetto, l'Alpe Fontanelle, l'Alpe Polusa. Il SECONDO, di 3 km di lunghezza, è la scalinata di circa 1400 gradini che fino al 1989 era l'unica via che conduceva al paese.
A metà del primo percorso e all’arrivo di entrambi sono previsti punti di RISTORO per i partecipanti, attrezzati con the caldo, acqua, pomodori, pane, limoni, marmellata, succhi, frutta secca e tutto ciò che può servire a recuperare le energie spese durante il cammino.


Un ampio PARCHEGGIO in località Ponte di Piero può ospitare le macchine dei partecipanti.

La quota di ISCRIZIONE alla camminata è di € 2.50 senza riconoscimento per tutti color che sono tesserati FIASP, mentre è di € 3.00 senza riconoscimento per i non tesserati. Il contributo aggiuntivo per i non tesserati pari ad euro 0.50 è dovuto per nuova regolamentazione FIASP ai sensi di quanto disposto nel D.L. 03/11/2010 G.U. 24/12/2012. (Assicurazione obbligatoria per gli sportivi dilettanti)

 

NUOVO REGOLAMENTO ISCRIZIONI DAL 2012:

Le iscrizioni per i gruppi,  obbligatoriamente accompagnate da lista nominativa (con i n. di tessera FIASP per chi ne è in possesso) da inviare via fax allo 0332 533855 o via mail all'indirizzo monteviasco@gmail.com, si accettano solo fino alle ore 22.00 di venerdì 13 luglio allo 0332 510678, con possibilità di aggiunte fino alle ore 22.00 di sabato 14 luglio chiamando il 333 4831000 di Monteviasco.

 

Per i singoli partecipanti le iscrizioni si effettuano in località Ponte di Piero il giorno 15 alla partenza, che avverrà dalle ore 08.30 alle 09.30.

 

COMUNICAZIONE AL PARTECIPANTE:

Trattamento dati personali: Si informa che, ai sensi dell’art. 13 D.Lgs n° 193/2003, i dati anagrafici da apporre sul cartellino di iscrizione alla manifestazione, vengono richiesti esclusivamente per gli adempimenti previsti dalla Compagnia Assicurativa, in relazione agli elenchi delle persone partecipanti ed in merito alle norme antinfortunistiche richiamate al D.P.C.M. 03/11/2010 pubblicato in G.U. n° 296/2010. Tali dati anagrafici non vengono né trattati né detenuti dall’Organizzazione ma inoltrati alla Compagnia Assicurativa per quanto sopra riportato. Ricordiamo inoltre che il mancato conferimento di tali dati all’atto dell’iscrizione, comporta la non ammissione alla manifestazione.

 

Tale informativa si intende acquisita dal partecipante con la consegna del cartellino di partecipazione a qualunque manifestazione F.I.A.S.P.

 

L’assicurazione non copre gli infortuni dei partecipanti che non si attengono agli orari ufficiali di partenza, non abbiano il cartellino di partecipazione con: nome-cognome ed eventuale Gruppo di appartenenza, non rispettino la percorrenza degli itinerari prefissati dalla organizzazione.

 

Tutti i partecipanti, con l’iscrizione alla manifestazione, accettano i Regolamenti F.I.A.S.P., consultabili presso il Tavolo di Visibilità della F.I.A.S.P. in ogni manifestazione.

 

Per quanto non citato vige il regolamento F.I.A.S.P.


L’arrivo è previsto a Monteviasco:
il trasporto delle BORSE dei partecipanti verrà effettuato da un nostro incaricato SOLAMENTE da Ponte di Piero a Monteviasco, tramite la funivia.
Le borse si dovranno poi ritirare alla stazione a monte della funivia.

L'assistenza e il CONTROLLO lungo il percorso sono garantiti dalla Croce Rossa Italiana – sezione
di Luino, dal Gruppo Radioamatori della Protezione Civile e dal Corpo Forestale dello Stato che con il suo prezioso aiuto è sempre un'affidabile risorsa.

Per chi si vuole fermare a pranzo a Monteviasco è a disposizione uno STAND GASTRONOMICO
con polenta, pasta all'amatriciana, formaggi locali, dolci, il tutto innaffiato con del buon vino. Per una migliore organizzazione consigliamo di prenotare alla mattina presso lo stand delle Iscrizioni alla camminata, in località Ponte di Piero.
Per tutta la giornata è inoltre in funzione una GRIGLIATA con salamini, bibite e birra.


La manifestazione è coperta sia da assicurazione R.C.V.T., stipulata tramite FIASP, sia da garanzia assicurativa antinfortunistica estesa a tutti i partecipanti, in regola con l'iscrizione e con i controlli dislocati sul percorso. La volontaria iscrizione e partecipazione alla manifestazione è considerata anche tacita dichiarazione di idoneità fisica per questa attività sportiva amatoriale non competitiva. L'organizzatore, pertanto, che in base alla normativa di legge prevista dal D.M. 28.2.83 sulla tutela sanitaria per l'attività non competitiva, non è tenuto a richiedere obbligatoriamente il certificato medico di buono stato di salute del partecipante, considera con l'iscrizione l'idoneità fisica per l'attività non competitiva, e declina ogni responsabilità civile e penale per quanto fisicamente possa accadere prima, durante e dopo, al singolo partecipante. In particolare non potranno essere presi in considerazione reclami o infortuni causati dal mancato rispetto delle norme generali FIASP, dalla inosservanza del Codice della Strada (Art. 134), partenze anticipate o deviazioni dal tracciato disegnato dagli organizzatori. Per quanto non specificato, valgono i regolamenti FIASP.


CLICCA QUI PER LA PHOTOGALLERY DEL PERCORSO

 

LA TRA BOSCHI E VALLI D'OR E' FINITA

LA TRA BOSCHI E VALLI D'OR E' FINITA - Gruppo Amici Monteviasco

E' CON GRANDE RAMMARICO CHE VI COMUNICHIAMO CHE LA NOSTRA SPLENDIDA CAMMINATA NON SI TERRA' PIU'.

Nelle lettera a tutti gli Amici potete leggere le ragioni della nostra decisione.

 

Camminata 2015 Camminata 2015 [219 Kb]

FESTE ad AGOSTO

FESTE ad AGOSTO - Gruppo Amici Monteviasco

DOMENICA 13 AGOSTO - la festa si svolge tradizionalmente la seconda domenica di questo mese  - Monteviasco festeggia la MADONNA DEL ROSARIO conservata nella chiesa parrocchiale, in una celebrazione religiosa tra le più importanti dell'anno.

Il programma prevede una Messa solenne alle ore 11.00, seguita da una PROCESSIONE verso la località S. Rocco con la statua della Madonna del Rosario, portata a spalla dagli uomini del paese, che si danno il cambio durante il tragitto e con la partecipazione dell'antica Confraternita del paese, rappresentata solitamente da tre uomini che indossano la tradizionale divisa e portano le insegne che simboleggiavano il PRIORE in carica, quello uscente e quello dell 'anno successivo.

Nel pomeriggio è previsto sotto il sagrato della Chiesa l 'INCANTO DEI CANESTRI, portati in offerta durante la S . Messa del mattino. Il ricavato di questa asta è utilizzato per il mantenimento delle opere e delle strutture parrocchiali .

Durante la giornata il Gruppo Amici Monteviasco sarà lieto di preparare un PRANZO a base di polenta e brasato, polenta e zola, pasta pomodoro e basilico, formaggi nostrani, dolci ed una GRIGLIATA, durante tutto il giorno, con panini, cotechini, birra e bibite fresche.


FERRAGOSTO

MARTEDì 15 AGOSTO anche il Gruppo Amici Monteviasco allestisce un banco gastronomico con specialità locali e una GRIGLIA in piazza sarà a disposizione di tutti coloro che arriveranno a Monteviasco per la classica gita "fuori porta".
Birra fresca, bibite, vino bianco e panini con cotechino per tutti.


UN PO' DI STORIA...

ANTICAMENTE la festa si svolgeva a Gennaio, periodo in cui tornavano a casa tutti i lavoratori stagionali, cuochi e camerieri, personale d'albergo, boscaioli e carbonai.
Quando il paese si spopolò, la festa fu spostata ad Agosto, proprio perchè chi se n'era andato tornava in quel periodo al paese per le ferie.
Prima della festa veniva sempre bandito un concorso, gli uomini si ritrovavano in Chiesa ed ognuno presentava la propria candidatura. Chi veniva eletto aveva l'ambito ruolo di PRIORE*, colui, cioè, che si faceva carico di tutta l'organizzazione della Festa .

Una volta , finite le scuole , tutti si trasferivano negli ALPEGGI per far pascolare le mucche e sfruttare così la stagione migliore dell'anno. La tradizione voleva che la sera prima di Ferragosto tutti si ritrovassero su ogni alpeggio per accendere un FALO' e quei pochi che rimanevano in paese lo accendevano in località S.Rocco.
Era un modo per sentirsi un po' più vicini in questa stagione in cui ci si disperdeva in alta montagna.

Ora negli alpeggi non c'è più nessuno, ed il falò a S. Rocco non si fa più, sia per la pericolosità dell'operazione, sia perchè è un lavoro che richiede molta manodopera ed un'accurata preparazione.

Ma alla sera i villeggianti e gli abitanti si ritrovano comunque per stare un po' insieme all'Asilo di Monteviasco, per passare alcune ore in allegria, ogni anno con un'iniziativa diversa.

FESTA DI SAN MARTINO

FESTA DI SAN MARTINO - Gruppo Amici Monteviasco

Due manifestazioni destinate principalmente agli abitanti e villeggianti degli abitati di Monteviasco, Curiglia e Piero.

La FESTA DI SAN MARTINO si tiene DOMENICA 12 NOVEMBRE in onore di uno dei due Santi a cui è dedicata la Chiesa Parrocchiale (SS. Martino e Barnaba).
E' stata ripristinata da una decina d'anni all'interno del programma di riscoperta delle tradizioni promosso dal Gruppo Amici Monteviasco.
Il programma della giornata prevede che, grazie alla collaborazione con la Coop. Valcuvia Servizi, dalle ore 14.00 alle ore 18.00 le CORSE DELLA FUNIVIA saranno
eccezionalmente A PREZZO AGEVOLATO (euro 4.00 A/R) per tutti coloro che intendono partecipare.
La S. Messa, con la tradizionale processione con la statua del Santo, si tiene alle ore 15.00 ed è seguita dai festeggiamenti sulla terrazza dell'ex Asilo con caldarroste, vin brulè e le ormai famose Frittelle di San Martino.